Una formazione lombarda per la squadra dei ministri

Tanti i lombardi in corsa per il governo Berlusconi. Dopo gli anni di Prodi, che aveva portato nella sua squadra solo la milanese Barbara Pollastrini (alle Pari opportunità e senza portafoglio), la regione vede in corsa numerosi uomini. A parte lo stesso premier, sarà ministro Giulio Tremonti, è stato «nominato» Lucio Stanca, sono in corsa molti leghisti, da Umberto Bossi a Roberto Maroni, Roberto Castelli, Roberto Calderoli e Rosy Mauro. Nel totogoverno il siculo-milanese Ignazio La Russa, Michela Vittoria Brambilla (che punta all’Ambiente) e la bresciana Mariastella Gelmini. Si scalda in panchina Roberto Formigoni.