Le forme di credito per migliorare la qualità della vita

Merisio (Capital Money): «È possibile trasformare un debito di breve periodo con uno di lungo, abbattendo l’entità della rata»

Gigi Pavesi

Si stanno imponendo nuove forme di credito che vedono, nei prodotti mutuo cosiddetti «non-conforming», un’importante nuova area di business. Con questi prodotti è possibile erogare mutui con spread più interessanti in quanto si va a colpire un significativo segmento di mercato rappresentato da quanti hanno già acceso un finanziamento immobiliare e/o personale, o che hanno la necessità di una liquidità per eventuali investimenti o acquisti. Oltre alla redditività per le banche va aggiunta la possibilità di operare in un settore dove attualmente non esiste una grande competitività. Questo insieme di fattori ha catturato l’interesse di Capital Money.
Sergio Merisio, presidente della società: «Le famiglie, negli ultimi 5 anni, si sono sempre più indebitate. Ciò ha di fatto stravolto, in senso positivo, gli stili di vita permettendo alle persone di imparare, sebbene gradualmente - come già avviene nel resto d’Europa - a pianificare in modo più attento i propri investimenti. Così, mentre pochi anni fa avere un mutuo o un prestito era visto come un “debito”, oggi si affaccia la visione dell’“opportunità” offerta dal potere coniugare una maggiore qualità della vita con la possibilità di dilazionarne i costi nel tempo».
Ma cosa si intende esattamente per mutui «non-conforming»?
«Tutte quelle forme di finanziamento che, pur avendo a che fare con l’immobile, non sono direttamente collegate al suo acquisto o alla sua ristrutturazione. Si tratta di prodotti per liquidità, a esempio, ma anche formule di rottamazione di preesistenti debiti».
Quali sono i vantaggi concreti per la clientela?
«Le famiglie possono trasformare un debito di breve periodo con uno di lungo, abbattendo l’entità della rata e quindi ripianificando le economie domestiche, con grande e tangibile vantaggio (tasso più concorrenziale, rata più bassa). Per quanto riguarda il prodotto “rottamazione” la convenienza è quindi direttamente proporzionale alla necessità di abbassare la rata mentre, per il prodotto “liquidità”, all’esigenza di disporre rapidamente di una ulteriore somma per esigenze di diverso tipo. L’efficacia di questo mutuo è evidente se si pensa che, per richieste di liquidità inferiori ai 50mila euro non è neppure necessario conoscere la finalità che motiva la richiesta. Interessantissimo è il prodotto “sostituzione+liquidità”: viene sostituito il mutuo preesistente e viene calcolata una nuova rata, che tiene conto delle ulteriori necessità economiche del richiedente. È così possibile finanziare un massimo dell’80% dell’immobile posto in garanzia. Nel caso non vi sia ipoteca sull’immobile, l’intervento invece può arrivare al massimo fino al 60% del suo valore».
Quando è possibile accedere a un prodotto non-conforming?
«Dal momento in cui si rileva la necessità, da parte del cliente, di riprogrammare l’indebitamento. Pensiamo che Capital Money sia l’unica struttura “pluri-banca” capace di offrire questo range di prodotti ai propri convenzionati. E, non a caso, solo con queste opportunità la società si propone di aggiungere, al proprio erogato, 200-300 milioni già nel prossimo esercizio».
Altre novità in arrivo?
«Tra i prodotti “conforming” significativo è il mutuo a rata costante, che può finanziare fino al 100% del valore dell'immobile (durata fino a 25 anni) e i prodotti messi a punto per i lavoratori atipici, che possono usufruire di un periodo di preammortamento di 36 mesi».