Formigoni: «Anche il Vaticano aderisce a Expo»

«Grandissimo interesse» a prendere parte all’Expo 2015 avrebbe manifestato il Vaticano secondo una nota del presidente della Regione e commissario generale Expo Roberto Formigoni dopo l’incontro di ieri con il segretario di Stato Tarcisio Bertone. «Il cardinale - si legge - ha manifestato la grande attenzione verso i temi dell’Expo e il grandissimo interesse della Santa Sede (che non fa parte dei Paesi aderenti al Bie) a partecipare a Expo». Durante il colloquio Formigoni ha illustrato a Bertone il progetto, «fornendo un aggiornamento sulle fasi di progressivo avvicinamento e soffermandosi sull’importanza strategica del tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”». Formigoni avrebbe poi «illustrato in dettaglio le linee di fondo del Documento Strategico, la piattaforma di indirizzo sui contenuti che una volta condivisa renderà Expo Milano una sede permanente per lo scambio di idee sulle grandi sfide attese dai Paesi del mondo». Notizia positiva perché «la Santa Sede - dice Formigoni - ha costantemente presente nel proprio magistero e nell’azione quotidiana di milioni di fedeli i temi centrali della fame, della vita e della convivialità». Da oggi via all’iter ufficiale per formalizzare la partecipazione. Non una novità, perché giàsuccesse in Australia a Brisbane nel 1988 e a Saragozza nel 2008. Ma la più celebre fu quella negli Usa del 1964, quando offrì in prestito la Pietà di Michelangelo. «E poiché la fede non può prescindere dalla cultura - dice Formigoni -, nutro la speranza che si possa replicare anche a Milano questa incredibile esperienza, magari sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie».