Formigoni «conquista» anche il Vietnam

Il presidente della Regione Lombardia, in vista della prossima missione istituzionale che guiderà in Vietnam nel mese di novembre, ha incontrato venerdì l’ambasciatore Nguyen Van Nam. Diversi i temi affrontati, anzitutto la candidatura di Milano come sede per l’Expo del 2015 che, come ha confermato l’ambasciatore, «è tenuta in grande considerazione dal governo vietnamita, che guarda all’Italia come uno dei Paesi principali con il quale incrementare gli scambi», ma anche l’industria, le infrastrutture e l’economia. Settori, comunque tutti strategici e che hanno portato il Vietnam a raggiungere negli ultimi due anni un tasso medio di crescita dell’8,5%.
«Siamo davvero molto interessati a conoscere il Paese asiatico e i membri del suo governo - ha spiegato Formigoni - non solo per sostenere la candidatura di Milano per l’Expo, ma anche per incrementare i rapporti col Vietnam». Della delegazione faranno parte infatti esponenti di tutto il Sistema Lombardia, vale a dire imprenditori, ricercatori, esponenti del mondo delle università e delle banche.
Formigoni ha spiegato anche che la Regione intende porsi in stretto raccordo con le missioni del Governo italiano. Il ministro degli Esteri D’Alema è stato in Vietnam circa dieci giorni fa, mentre il presidente del Consiglio Prodi ha in programma una visita per il prossimo mese di aprile. «Credo ci siano tutte le condizioni - ha concluso il presidente Formigoni - per creare una collaborazione seria e forte che favorisca scambi in grado di esaltare le eccellenze di entrambi».