Formigoni: forse la giustizia non è uguale per tutti

"Forse non è vero
che la legge, come è scritto in tutti i nostri tribunali, è uguale per tutti". Roberto Formigoni torna a parlare dell’informazione di garanzia che ha ricevuto dopo un esposto del Codacons sulle politiche per l’inquinamento

«Forse non è vero che la legge, come è scritto in tutti i nostri tribunali, è uguale per tutti». Roberto Formigoni torna a parlare così dell’informazione di garanzia che ha ricevuto dopo un esposto del Codacons sulle politiche per l’inquinamento. A margine della quarta conferenza Italia-America latina e Caraibi, il presidente della Lombardia sottolinea che «l’esposto che ha dato origine ai fatti è stato presentato in maniera identica in 11 città d’Italia ma ha provocato reazioni diversi. Solo a Milano hanno ritenuto di procedere con l’avviso di garanzia». E dunque «o entro poche ore tutte le 11 procure delle città italiane procedono a emanare gli avvisi di garanzia ai presidenti di Regione, di Provincia e ai sindaci o le informazioni di garanzia sono arrivare a lui, al sindaco di Milano e al presidente della Provincia, oppure il pm della Procura di Milano ritira l’avviso di garanzia incautamente dato ai responsabili della cosa pubblica in Lombardia. Se nessuno di questi due casi si verifica - ha concluso - significa che la scritta che campeggia sui tribunali d’Italia ’La legge è uguale per tuttì non corrisponde a verità. Allora sarebbe meglio ritirarla».