Formigoni, sfiducia respinta e il governatore rilancia

Milano Quarantanove no, ventotto sì, nessun astenuto. È stata bocciata a larghissima maggioranza, in Regione Lombardia, la mozione di sfiducia contro il governatore Roberto Formigoni e la sua giunta. Ma ad accendere l’attenzione e l’ironia dell’aula è stata soprattutto l’assenza del capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Luca Gaffuri, che si trovava in vacanza in Grecia con la moglie. Sulla sua assenza hanno ironizzato in molti, sia della maggioranza che dell’opposizione. E così al Pirellone ancora una volta le vacanze di un politico si sono trovate al centro del dibattito. In Regione Lombardia l’alleanza tra Pdl e Lega rimane salda. A votare contro è stata invece l’Udc, che fino ad oggi non aveva mai aderito a iniziative del genere. Formigoni, nella sua replica, ha presentato una specie di programma in tre punti: riforma della sanità, nuovo sistema del Welfare e sostegno ai Comuni sullo sforamento del patto di stabilità.
Commenti

piedilucx

Gio, 07/06/2012 - 08:24

riforma della sanità, nuovo sistema del Welfare e sostegno ai Comuni sullo sforamento del patto di stabilità. mi raccomando riduci ancora la sanità cosi almeno moriamo tutti e rimani solo te e i tuoi amici, non dare più aiuti nel welfare, che si arrangino le famiglie in difficoltà e i vecchi, i disabili, e ai comuni non dare niente cosi almeno come hanno già fatto tolgono tutte le assistenze domiciliari (in fin dei conti 13 all'ora di una vecchia con la minima costano al comune meglio pagare l'assessore dei servizi sociali a cifre esorbitanti) e mi raccomando fatti costruire un bagno con i soldi che risparmi, comprati qualche barca in più alla faccia di quei fessi che continuano a votarti

soloicommenti

Gio, 07/06/2012 - 18:29

siete finiti a mettere maradona per 3 giorni di fila in prima pagina pur di non far risaltare questa notizia