Formigoni: «Il sistema così non funziona»

«Le manifestazioni sono largamente strumentalizzate e mosse dall’interesse di qualche barone universitario» dice nella sede di Assolombarda il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, a proposito delle proteste che stanno investendo scuola e università. Proteste alle quali si è nuovamente unito Enrico Decleva, rettore dell’Università Statale e presidente della Conferenza dei rettori: «Per ora ci sono solo tagli, non riforme. Tagli che servono soprattutto, per ben un quarto, a compensare l’assenza dell’Ici». Secondo Formigoni «le università, ma non in Lombardia, non funzionano e si lamentano che sono in deficit: vorrebbero che lo Stato continui a ripianare il loro deficit. Non credo che l’interesse degli studenti sia quello di proseguire con una scuola e un’università che non funzionano».