Formigoni: «La Stramilano si corre nel ricordo di Giovanni Paolo II»

La mezza maratona si disputa il 2 aprile: anniversario della scomparsa di Papa Wojtyla

Antonio Ruzzo

«La Stramilano - racconta il sindaco Albertini - l’ho corsa tre volte. Nel ’98 ho finito i 15 chilometri in un’ora e 48 minuti che sono in assoluto il record per quanto riguarda i sindaci di questa città. Per me, che vengo sempre criticato per il mio pragmatismo, è un punto di soddisfazione. Il cronometro non fa sconti a nessuno, tantomeno ai politici...». Quest’anno probabilmente non sarà al via e non ci sarà neanche il suo amico e compagno di allenamenti Roberto Formigoni. «Per un giorno - spiega Albertini - consegnerò la città a questo esercito di cinquantamila appassionati e sarà, come sempre, un’occasione di festa per tutti». La trentacinquesima Stramilano si corre domenica 2 aprile. Una data particolare come ha ricordato Formigoni: «Si tratta - ha detto il governatore - del primo anniversario della scomparsa di Giovanni Paolo II. Data non casuale. Abbiamo infatti scelto di ricordare il defunto pontefice in una giornata dedicata allo sport perché lui stesso lo aveva nobilitato».
I primi a partire saranno gli aspiranti maratoneti della Stramilano dei 50.000, la corsa a ritmo libero sulla distanza di 15 chilometri aperta a tutti. Appuntamento per tutti in Piazza Duomo alle ore 9, dove Paoletta, la popolare dj di Radio 101, madrina di questa 35ª edizione, darà il via alla corsa. All’arrivo, da raggiungere entro un tempo massimo di cinque ore, ci saranno per tutti la medaglia, l'attestato con l'indicazione del proprio tempo, numerosi gadget e la possibilità di rifocillarsi e riprendersi dalle fatiche della corsa sul prato dell’Arena.
Alle ore 10 partiranno invece i piccoli partecipanti della Stramilanina, la corsa di soli 6 chilometri dedicata ai bambini di tutte le età ma anche ai genitori. Come nelle ultime edizioni a dare il via alla corsa sarà Topolino, starter d'eccezione e beniamino dei più piccoli. Un percorso speciale, nel cuore di Milano, da percorrere in un tempo massimo di quattro ore, passando dal rifornitissimo punto di ristoro in Via Mercanti per correre poi verso l'Arena, dove giochi e animazioni attenderanno i piccoli atleti.
Da ultima prenderà il via la «Stramilano agonistica internazionale» la corsa dedicata ai campioni della mezza maratona e agli atleti tesserati delle categorie Senior, Amatori e Master, uomini e donne, che si cimenteranno sui classici 21 chilometri e 97 metri per le vie di Milano che vantava fino a pochi giorni la migliore prestazione mondiale di ogni tempo. A far cadere il tempo record del keniano Paul Tergat è stato poco tempo fa l’etiope Haile Gebreselassie.
La partenza è fissata per le ore 10 e 45 da Piazza Castello. Al via è atteso anche Stefano Baldini medaglia d’oro della maratona alle olimpiadi di Atene. Da sabato 25 in piazza del Duomo sarà possibile visitare ed iscriversi alle gare nel centro Stramilano che ospiterà anche tutti gli stand e gli sponsor legati alla manifestazione.