Formula 1, Alonso ha il titolo in tasca

Nel Tour de France il favorito per la maglia gialla finale è ora l’americano Landis a 3, che precede il tedesco Kloden (6) e il tandem Evans-Menchov (7)

Massimo Bertarelli

Finita la sbornia mondiale con il trionfo azzurro, si possono fare un po’ di conti. Gli italiani ci hanno dato dentro con le scommesse, battendo ogni record. Ma com’erano le quote della finale? Nei novanta minuti regolamentari l’Italia era a 2.20, la Francia a 3.50 e il pareggio a 2.85. Invece «Coppa in mano», l’Italia era nettamente preferita ai francesi: 1.55 contro 2.20. Gli esperti dei punti Snai avevano previsto che si sarebbe segnato poco, infatti l’Under era a 1.40 e l’Over a 2.60.
Gli allibratori ritenevano piuttosto probabile che almeno una delle due squadre sarebbe rimasta a secco, difatti il «No goal» era preferito al «Goal»: 1.70 contro 1.95. Quanto al «Risultato parziale/finale», in cui occorre abbinare gli esiti dei due tempi, l’X/X era a 4.25, preceduto soltanto dall’1/1 (doppio vantaggio italiano) e dall’X/1, entrambi a 3.65. Il «Risultato esatto» più probabile, secondo i book, era sì un pareggio, ma per 0-0, offerto a 5, esattamente come l’1-0, ma l’1-1 era il terzo della lista a 5.50. Seguivano lo 0-1 (7), il 2-0 (8.50), e il 2-1 (9.50).
Chi ha puntato sugli azzurri nei novanta minuti ha dunque perso, a differenza di chi, accontentandosi di una cifra molto più bassa, li ha giocati «Coppa in mano». Per tacere, naturalmente, di chi ha avuto fiducia nell’Italia alla vigilia del Mondiale. Gli azzurri erano considerati la quinta forza in campo e si potevano scommettere a 8.50. Primo era il Brasile a 3.50, seguito da Argentina e Inghilterra a 7.50 e dalla Germania a 8. La Francia, a 11, era sesta nel pronostico. Tra i cannonieri si è imposto il tedesco Klose, tredicesimo nella griglia di partenza, che era dato a 25.
Chiuso dunque il Mondiale di calcio, agli scommettitori non resta molto, in attesa che parta la Champions League. Nel Tour de France, contrassegnato dai ritiri dei vip, ora il maggior candidato alla maglia gialla finale è l’americano Landis, a 3, che precede il tedesco Kloden (6) e il tandem Evans-Menchov (7). Savoldelli è a 15, Simoni a 40, Cunego a 66. In Formula 1 il discorso per la vittoria finale sembra già chiuso, con Alonso alla miniquota di 1.08. Schumacher è secondo a 5 e Raikkonen arranca a 50. Fuori corsa gli altri.