La formula di Pippo XII è giusta: gli ascolti volano anche nella serata dei duetti

La serata dei duetti conferma il successo del Festival di Sanremo firmato da Baudo: 9 punti di share in più rispetto all'edizione 2006 condotta da Panariello. Oltre undici milioni di spettatori davanti allo schermo: due in più dell'anno scorso. Sbaragliata la concorrenza del Grande Fratello

Sanremo - Grande successo per la terza serata del festival, che dimostra di godere di ottima salute e tenuta d'ascolti. Ieri la prima parte, dalle 21:09 alle 22:54, ha avuto il 41,38% e 11.352.000 di spettatori; la seconda, dalle 22,59 alle 0,42, ha avuto il 45,77% con 6.512.000. La media ponderata tra le due parti è di 8.945.000 con il 42,88%. Il picco d’ascolti in valori assoluti coincide con l’esibizione di Simone Cristicchi e Sergio Cammariere, alle 21:43 con 13.500.000 spettatori, mentre ancora una volta il picco in termini di share (56,53% alle 24:07) è riconosciuto a Paolo Rossi, che si è presentato ieri sul palco dell’Ariston nei panni di un garibaldino, duettando con i Tetes des bois “In Italia si stà male”. Successo anche per il Dopofestival che ha avuto il 39,47% con 1.677.000 telespettatori.

Confronti Il raffronto con il passato è positivo: alla terza puntata la flessione è sicura, ma tra il Pippo di ieri e Panariello ci sono 9 punti di share (festival 2006, media terza serata 33,49%). E anche il confronto con la seconda serata, già miracolosa, regge, perché Baudo con la serata tutta di duetti ha avuto una flessione minima (46,37% di media e 45% nella prima parte con 11.819.000). Il Grande Fratello su Canale 5, che lo scorso anno fece il 28,44% dando filo da torcere a Panariello, ieri ha avuto il 19,51% con 4.500.000 spettatori, dalle 21:15 alle 24:06 (la scorsa settimana aveva fatto il 25,32%).