Formula Renault 2000, romani protagonisti

Quarto round questo fine settimana nel tempio delle velocità di Monza

Michele Benso

Adrenalina e spettacolo questo fine settimana nel tempio della velocità di Monza, teatro del quarto round della Formula Renault 2000 e della Formula Junior 1600. Categorie propedeutiche alla F.1, in cui crescono da sempre i futuri campioni dell’automobilismo sportivo. In questo carrozzone multinazionale di giovani stelle, da cui sono usciti Massa e Raikkonen e in cui gareggia ora anche il fratellino di Montoya, spiccano diversi romani che si stanno mettendo in mostra in cerca di un posto al sole.
Nicholas Comito Viola, per esempio, è l’autentica rivelazione della 1600 centimetri cubici by Renault. Un ragazzo dell’Olgiata dalla faccia pulita che sfodera grinta e classe degna dei campioni più affermati, come dimostra la strepitosa rimonta operata nello scorso appuntamento di Imola in cui ha sfiorato il podio partendo dalle ultimissime posizioni della griglia. Comito Viola, al volante di una monoposto del team Kiwi, darà l’assalto alla leadership dell’abruzzese Di Sabatino. «A Monza punto dritto alla vittoria - ha detto Comito Viola - per recuperare il gap in classifica generale e tornare in corsa per il titolo. La macchina è a posto, il team è unito, non mi resta che vincere».
In F.Renault 2000, invece, le speranze sono riposte tutte nella It Loox Eutelia. La scuderia romana, simboleggiata dalla celebre farfalla della compagnia di telecomunicazioni, farà registrare un record assoluto schierando in griglia ben 5 monoposto. Monoposto affidate nelle mani dei terribili gemelli Niki e Valentino Sebastiani, dell’austriaco Reinhard Kofler, di Gian Domenico Sposito e del nuovo arrivato Manuele Gatto. È curiosa la storia dei capitolini di via Tiburtina, che a neanche due anni dalla loro nascita sono stati capaci di scalare la vetta della categoria più dura e affollata d’Europa. Un po’ come la «favola» della Red Bull in F.1, capace di ereditare i resti di una disastrosa Jaguar e laurearsi subito senza esperienza team rivelazione. Il segreto? Una struttura ben organizzata, curata nei minimi dettagli e affidata a un vecchio lupo delle corse quale Fabiano Belletti, amico ed ex rivale di Trulli e Fisichella e oggi team manager del team blu-arancio. «Siamo entrati in F Renault 2000 - ha detto Fabiano Belletti - con un programma ben definito: vincere e stabilirci al comando nel giro di tre anni, per poi allestire anche una squadra in F3000 che completerebbe così il nostro raggio d’azione dal karting alla soglia della F1. Alla nostra seconda stagione siamo già a buon punto, dobbiamo proseguire su questa linea per raggiungere gli obiettivi». La It Loox, infatti, è da anni protagonista anche nelle competizioni internazionali delle «quattro ruotine», dove cresce le giovani leve per poi portarle nel professionismo delle monoposto che contano.
Oltre agli alfieri della It Loox, occhi puntati anche sui portacolori del Cek Team, in campo coi romani Alex Frassineti e Nicholas Risitano.

Annunci

Altri articoli