Forrest Gump made in Praga

da Berlino

Anche il cinema europeo ha il suo Forrest Gump: s'intitola Ho servito il re d'Inghilterra del veterano Jiri Menzel ed era in concorso ieri alla Berlinale. Come quello americano (scritto da Winston Groom), anche questo film deriva da un celebre autore: Bohumil Hrabal. Mentre Forrest narrava trent'anni d'America con gli occhi di un ritardato, Jan (Ivan Barney e Oldrich Kaiser) di Ho servito il re d’Inghilterra invece è un idiota opportunista di Praga tra primo '900 e avvento dei comunisti, che lo mettono in prigione. Brillante nel ruolo della moglie, nazista, Julia Jentsch, che tre anni fa vinse l'Orso d'argento come fiera antinazista nella Rosa bianca. L'ultimo dei film cinesi in concorso è la commedia brillante Lost in Beijing di Li Yu, spaccato molto divertente sulla neosocietà cinese, in affanno tra economia rampante e tradizioni familiari. Una ragazza (Fan Bing Bing) è sedotta dal capo mentre è ubriaca. Li scopre il marito, che si vendica andando con la moglie del capo, ma la ragazza sedotta è incinta. Chi è il padre? In un composito scenario, il piccolo avrà due padri e due madri.