MA FORSE ERA MEGLIO

Condivido l’amarezza nei confronti di un fisco che appare vessatorio. E, al limite, posso condividere anche le lamentele di chi pensa che gli studi di settore siano sufficienti per individuare gli evasori.
Quello che non condivido, però, è che in qualche modo si giustifichi il mancato rispetto delle leggi. Una legge che si ritiene ingiusta si combatte, ma finché è in vigore si rispetta. I miei genitori mi hanno sempre insegnato così, sono orgoglioso dei loro insegnamenti e ne vado fiero.
Certo, poi, combatto con tutte le armi che ho a disposizione - e fondamentalmente l’arma è una, la penna - contro le imposizioni che ritengo ingiuste. Ad esempio, (...)