Forse un malore la causa della morte

Solo l’autopsia potrà chiarire il giallo del nomade trovato morto a pochi metri dal casello di Binasco sulla A/7, in quanto la ricognizione esterna del corpo non ha riscontrato alcun segno di violenza. Zoran Djodjevic, 22 anni, insieme a due complici sabato aveva tentato un furto in una casa di Zibido San Giacomo, ma ha fatto scattare l’allarme e sul posto sono arrivati i proprietari. Uno dei ladri è fuggito a piedi, mentre Djodjevic è scappato in auto con un complice. Tallonato dai proprietari dell’abitazione, sempre rimasti in contatto con i carabinieri, che hanno raggiunto e bloccato l’auto dei fuggiaschi a Binasco. I due sarebbero poi scesi e si sarebbero dileguati a piedi. Nelle ore successive i genitori ne denunciano la scomparsa e ora accusano: «È stato ucciso a colpi di mazza dagli inseguitori». Più cauti i carabinieri che non hanno riscontrato alcuna traccia di violenza sul corpo e ora, in attesa dell’autopsia, propendono più per un malore.