«Forse smantelleremo altri insediamenti»

Gerusalemme. Il primo ministro israeliano Ariel Sharon ha detto ieri che lo Stato ebraico potrebbe smantellare altri insediamenti nei territori occupati dopo l’evacuazione di quelli a Gaza e altri in Cisgiordania nelle prossime settimane. Il premier ha messo in chiaro che per il momento non prevede nessun accordo finale con i palestinesi, dicendo che prima devono essere smantellati i gruppi militanti. Sharon, un tempo eroe per i coloni e adesso considerato un traditore, ha sottolineato di non avere nessun rimpianto sul piano di disimpegno, nonostante le forti divisioni all’interno del suo governo.