In forte calo i Btp a 30 anni

Il rimbalzo dei mercati azionari, dopo il mercoledì nero, ha un poco attenuato l’interesse per i titoli di Stato europei, con il Bund che si è assestato a quota 121,32, in calo di 26 punti; stesso trend per i Btp, con il trentennale 2034 che lascia sul terreno 94 punti. Tra le emissioni statali, ieri è stato il giorno della Francia, che ha provveduto al collocamento di un Oat, scadenza 2017, legato all’inflazione, con cedola all’1%, nonché due Btan, con cedole al 2,5 e 3,5%. Il regolamento dei prestiti è indicato per il 25 ottobre.