Forti realizzi sul rame

Una seduta tutta in discesa per le quotazioni del rame, condizionate dai dati sull’andamento del settore nei primi tre mesi dell’anno. Secondo gli analisti, la domanda globale è risultata in calo del 5,5% su base annuale. Immediata la reazione del mercato, con i prezzi future scivolati sotto quota 3.300 dollari per tonnellata metrica. In forte ripresa l’oro che sui mercati a termine americani è salito oltre 443 dollari l’oncia, sempre spinto dalla crisi di fiducia sull’euro. In recupero anche platino e argento. Stessa musica per il petrolio.