Un forum per la sinistra del futuro

Un forum permanente per il nuovo Partito Democratico è nato questa sera a Milano su iniziativa di amministratori e dirigenti politici dei Ds e della Margherita ma non solo. Vi partecipano numerose associazioni a sottolineare il fatto che si tratta non di una «cosa calata dall'alto», ma di «un soggetto politico nuovo - come si legge nel documento finale - aperto a tutte le forze politiche e associative e ai singoli cittadini che si riconoscono nel progetto».
«La questione del nuovo Partito Democratico va affrontata dimenticando l’aspetto ideologico e romantico, ma tenendo presente la rappresentanza politica - dice Ettore Martinelli, consigliere comunale diessino tra i promotori del Forum -. Dobbiamo iniziare a interrogarci su qualcosa di diverso e metterci a lavorare concretamente, e ogni volta che lo facciamo per davvero Ds e Margherita ci riescono molto bene. Bisogna coinvolgere i militanti e capire insieme a loro cosa fare, però bisogna finirla una buona volta con questa transizione permanente. Dobbiamo avere il coraggio di andare avanti».
«Quello di stasera è l’avvio di un percorso - conferma anche Antonio Panzeri, leader cigiellino e ora pure lui tra i promotori del Forum - e Milano deve fare la sua parte, soprattutto alla luce degli ultimi risultati elettorali. Risultati che dimostrano, nonostante la sconfitta in quasi tutto il Nord del centrosinistra, che qui l’Ulivo ha preso più voti di Ds e Margherita. Questo significa che quel tipo di discorso è vincente e va portato avanti, accelerando il processo di rinnovamento».