Forward Russia! per il Rainbow

Forward Russia!. Una sigla misteriosa dietro cui si cela una fra le più interessanti band emergenti della pressoché inesauribile scena pop-rock britannica. «Se qualcuno ci chiedesse su quale pianeta musicale viviamo - hanno spiegato qualche settimana fa i quattro di Leeds -, non esiteremmo a rispondere che siamo da qualche parte tra Pink Floyd, Creedence Clearwater Revival, Aphex Twin, Slayer e Michael Jackson. Anche se, tutto sommato, il nostro ideale rimangono i Sonic Youth: dopo 25 anni rimangono all’avanguardia, pur facendo sempre la stessa musica».
Usciti da poco con l’album di debutto, “Give me a wall", i fratelli Whiskas (chitarra) e Katie Nicholls (batteria), Tom Woodhead (voce) e Rob Canning (basso) dimostrano di trovarsi a proprio agio suonando un energico punk-rock dal marcato potenziale melodico con riff new wave e ritmi funk. A corroborare il tutto un'urgenza e una frenesia tipicche dei musicisti ventenni che puntano a squassare il mondo. Stasera, dalle 21 (ingresso 15 euro), va in scena il loro scatenato live-set al Rainbow Club di via Besenzanica 3.