A forza di botte costretta a vendersi

In manette per percosse e induzione alla prostituzione. Due romene sono state arrestate ad Aprilia: avrebbero costretto una quindicenne a prostituirsi, con minacce e percosse. La minorenne è stata liberata grazie all’intervento dei carabinieri, arrivati sul posto in seguito alla chiamata di un’associazione di volontariato. Gli accertamenti proseguono per verificare se altre minori provenienti dalla Romania e residenti ad Aprilia abbiano subito la stessa sorte.