«Forza Cogoleto» è fuori dalla linea della Casa delle libertà

In qualità di coordinatore comunale di Forza Italia di Cogoleto, ritengo di dover intervenire in relazione alla lettera di un’aspirante consigliera comunale della lista civica «Forza Cogoleto» da voi pubblicata in data 12/05/2006.
Volevo ricordare come in un’assemblea comunale degli iscritti di Forza Italia ed in numerosi altri incontri tenutisi nei mesi scorsi, il partito abbia deciso a larga maggioranza, la linea politica che ha portato alla costituzione della lista civica «Tutti per Cogoleto», con candidata sindaco Mariaelena Dagnino, stimata professoressa di lettere in pensione, persona di grande spessore culturale ed umano.
La candidata sindaco di «Forza Cogoleto» appartiene alla minoranza del partito e per personalismo e smania di protagonismo e nonostante i miei ripetuti inviti a collaborare, ha ritenuto di andare per la sua strada senza tener conto delle decisioni democraticamente prese dal partito, alimentando in tal modo, la confusione nell’elettorato cogoletese, in particolare in quello di centro-destra, costringendo Forza Italia e gli altri partiti della Cdl ad una doppia campagna elettorale contro i naturali avversari della sinistra e contro i dissidenti del centro-destra; mettendo a repentaglio le possilità di vittoria del nostro schieramento e il naturale ricambio politico per il nostro Paese.
Una lettera, un telegramma, un volantino di appoggio, servono a poco e non si negano a nessuno, tutti abbiamo qualche onorevole, senatore o badessa nostri amici.
Ritengo invece estremamente importante ed incoraggiante che i responsabili provinciali di Forza Italia abbiano dato ufficialmente il loro appoggio alla lista «Tutti per Cogoleto» e nel contempo abbiano dichiarato «fuori della linea del partito e della Cdl» la lista «Forza Cogoleto» per doverosa chiarezza nei confronti degli elettori e dei cittadini cogoletesi.
Cordiali saluti.
Coordinatore comunale Forza Italia