Forza Italia e Lega: il nostro no è politico E dal centrosinistra insulti per Formigoni

da Milano

In Lombardia di rifiuti napoletani quasi sicuramente non ne arriveranno ma a Milano e dintorni la polemica politica infuria, dopo il no annunciato mercoledì scorso dal presidente, Roberto Formigoni. A fianco del governatore si schiera il coordinatore regionale di Forza Italia, Mariastella Gelmini, che dice chiaro e tondo: «il governo si scordi di fare pagare ai lombardi gli errori di Bassolino». Subito imitata dal capogruppo leghista in Consiglio comunale, Stefano Galli, che spiega: «Al Sud spediamo sacchi di denaro contante e non vogliamo in cambio i sacchi di spazzatura della Campania. Qualcuno ha parlato di un no tecnico. Ebbene: si sappia invece che il nostro è un no politico». Ma da An, attraverso l’ex assessore regionale alla Sanità Carlo Borsani, arriva a Formigoni l’appello a contribuire alla soluzione dell’emergenza campana «accompagnando la decisione, alla ferma richiesta che i responsabili se ne vadano a casa al più presto». E il centrosinistra accusa il governatore di non dire la verità quando sostiene che la Lombardia non è in condizione di ricevere spazzatura dalla Campania in quanto dispone solo di impianti adatti a smaltire rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata.