Forza Italia: «Ora tocca a noi aiutare l’America»

Su proposta di Fabio Costa il partito aprirà un conto corrente per inviare fondi a New Orleans, la città distrutta dall’uragano Katrina Cassinelli: «Loro ci hanno sempre aiutati»

(...) ad avanzare la proposta. Fabio Costa è andato all’attacco con una determinazione che in pochi gli attribuivano: lui sempre pacato e riservato, ha sfoderato toni da «o così o così». Ieri si è presentato da Cassinelli e non ha ammesso repliche: «Non vedo che cosa diamine stiamo aspettando» ha esordito. E poi: «Vogliamo farla o no una sottoscrizione per quella gente, vogliamo aprirlo o no un conto corrente per quei disperati?».
Per un partito come Forza Italia, è il ragionamento di Costa, sensibilizzare i cittadini è un dovere, non una scelta: «Va bene i governi, ma sono prima di tutto i popoli che devono mostrarsi solidali, starsi vicini. E sta a noi forniure loro gli strumenti per farlo». Tanto più che «gli americani a noi hanno sempre dato il loro aiuto, ci sono sempre stati per noi. Adesso noi non possiamo fare finta di niente, sarebbe inaccettabile». E anche volendo buttarla in politica, di argomentazioni ce ne sono a palate: «Pensi se fosse successo nella Spagna di Zapatero, quanto si sarebbe mobilitata la sinistra, quante iniziative avrebbe messo in piedi. Loro per gli americani non si muovono, perché temono di perdere il consenso dei no global? Bene, muoviamoci noi». L’appello, rilancia Costa, è anche a tutta la Casa delle libertà. «Ma se i partiti non mi seguiranno andrò avanti da solo». Non ce ne sarà bisogno, perché ieri già Forza Italia ha detto un sì più che convinto. «Costa ha ragione - dice Cassinelli -, dal piano Marshall in poi gli Stati Uniti sono sempre stati solidali con noi, questo è il nostro turno. Nei limiti delle nostre possibilità, gli faremo sentire la nostra vicinanza, perché la solidarietà non può essere solo labiale, ma deve essere concreta».
La sottoscrizione tramite conto corrente prenderà il via domani. I primi a fare i loro versamenti saranno i parlamentari, gli eletti, gli iscritti azzurri, che alle 18 sono stati convocati da Cassinelli per la ripresa dell’attività del partito in vista delle elezioni del 2006. «Saremo noi a dare il primo segnale, raccogliendo una cifra che, per quanto simbolica, darà il via alla mobilitazione - spiega Cassinelli -. Poi si tratterà di decidere dove destinare i soldi, se alla Croce rossa o ad altre associazioni impegnate in Louisiana».