Forza Italia parla ai suoi «Seniores»

Innalzamento delle pensioni minime, abbassamento delle tasse, la nuova posizione dell’Italia in politica estera, la legge Finanziaria non elettorale ma sociale, la riduzione degli emolumenti ai politici: sono alcuni degli argomenti su cui si è incentrato il serrato botta-e-risposta fra i «Seniores» di Forza Italia e il commissario cittadino, l’avvocato Roberto Cassinelli, ieri pomeriggio, nel teatro dei Padri barnabiti di via Maragliano, all’Istituto Vittorino da Feltre. «Ancora una volta - sottolinea Cassinelli - si è visto l’impegno, la dedizione, la totale aderenza ai valori e agli ideali di Forza Italia di coloro che, pure in età avanzata, vivono con passione questi difficili momenti politici». L’avvocato Cassinelli ha risposto al fuoco di fila di domande, ma ha anche chiarito i dubbi e le perplessità emerse in questi ultimi tempi sulla politica della maggioranza e del governo. Dubbi e perplessità che, come ha più volte sottolineato lo stesso primo ministro Silvio Berlusconi, sono dovuti spesso a una comunicazione parziale e comunque insufficiente. Anche per questo, i quadri dirigenti del partito azzurro, a livello nazionale ma anche locale, stanno intensificando i contatti diretti con i cittadini.