Forza Italia: «Rischio contestazioni durante la visita del Papa in città»

(...) dei docenti contrari alla visita del Papa. A Genova, un gruppo di ragazzi ieri mattina aveva appeso nelle bacheche degli studenti un volantino di sostegno a Benedetto XVI a nome di Comunione e liberazione. Subito sono arrivati degli altri studenti che hanno stracciato i volantini e aggredito (per fortuna solo verbalmente) i giovani che li avevano appena attaccati. «Il Papa deve stare zitto, vergogna!» hanno urlato. Al gruppo di studenti cattolici non è rimasto che uscire dalla facoltà. «Abbiamo girato tutto l’ateneo, solo a Fisica ci hanno impedito di attaccare i nostri volantini in uno spazio, tra l’altro, a disposizione degli studenti» raccontano i ragazzi di Comunione e liberazione.
Della mancata visita del Papa alla Sapienza si è discusso anche in consiglio comunale. Maria Rosa Biggi (Ulivo), Raffaella della Bianca (Forza Italia) e il presidente dell’assemblea, Giorgio Guerello, hanno espresso solidarietà al Pontefice. Guerello si è detto disponibile a discutere la proposta della Biggi di leggere parte del discorso del Pala in aula. La Biggi ha parlato di «sconfitta della laicità», il capogruppo azzurro Della Bianca ha aggiunto: «È una brutta giornata per il Paese e la democrazia, non vorrei che si verificassero fatti simili in occasione della visita papale alla nostra città». Il no di Comunisti italiani e Italia dei valori ha impedito che una dichiarazione di solidarietà al Papa fosse messa ai voti già ieri.
Altri atenei, come quello di Padova, hanno espresso solidarietà a Benedetto XVI invitandolo ufficialmente a tenere una lezione. Lo stesso ha fatto Enrico Musso, docente a Genova e consigliere comunale, sulle colonne del Giornale. Il rettore dell’ateneo genovese, Gaetano Bignardi, preferisce non commentare la proposta di Musso. «Trovo inutile fare polemiche o proclami su quanto successo. Personalmente lo ritengo un evento increscioso e ci tengo a dire che la Sapienza non è fatta solo da quelle persone. Come rettore dell’università di Genova, però, non voglio fare contro-inviti o polemiche come vogliono i giornali, non mi sembra il caso» conclude Bignardi.
L’Azione cattolica, invece, annuncia che sabato e domenica terrà a Genova il consiglio nazionale per esprimere «vicinanza a tutta la Chiesa e al Papa insieme al cardinal Bagnasco».Andrea Macco