Forze armate, una settimana di celebrazioni a Milano

È iniziata una settimana tutta tricolore per le celebrazioni del 90° della Vittoria, giornata delle forze armate e festa dell’Unità nazionale. Prima tappa ieri alle 19.30, con la deposizione di una corona e lettura della «preghiera dell’Alpino» al monumento alle penne nere in via Vincenzo Monti angolo Savoia Cavalleria. Cerimonia che si è tenuta contemporaneamente in tutti i comuni d’Italia che ospitano un gruppo o sezione dell’associazione Alpini.
Oggi 4 novembre e domani saranno aperte al pubblico le caserme «Santa Barbara» di piazzale Perrucchetti, «Montello» di via Caracciolo, palazzo Cusani (via Brera), l’Ospedale militare di via Saint Bon e la scuola Militare «Teulié», dove è prevista una visita guidata ogni mezz’ora. Mentre in piazzetta Reale proseguirà fino al 9 novembre la mostra di mezzi militari con l’aereo «Tornado» dell’aeronautica, il blindo «Puma» del 3° Bersaglieri, una emoteca della Sanità e alcuni automezzi dell’Arma dei carabinieri, alle 9.30 si terrà l’alzabandiera con deposizione di corona al Sacrario dei Caduti in piazza Sant’Ambrogio. Parteciperà anche il sindaco Letizia Moratti.
Sempre oggi, dalle 12 alle 13 le fanfare della Prima Regione aerea e del 3° Battaglione carabinieri «Lombardia» terranno concerto in piazza Duomo e piazza della Scala. Giovedì 6 novembre alle 10, presso la Banca Popolare di Milano in via San Paolo 12, ci sarà la premiazione dei dieci studenti vincitori del concorso civico-letterario «Lettera ai familiari di un Caduto in missione di pace». Sabato 8, al Museo della Scienza e della Tecnologia l’ingresso sarà gratuito per la visita a una mostra rievocativa della Grande guerra.
Sempre sabato, alle 11, alzabandiera in piazzetta Reale dove vi assisterà il ministro della Difesa Ignazio La russa, quindi concerto di fanfare alle 12.30 e poi, dalle 14, un emozionante pomeriggio all’Arena civica, con ingresso libero per la cittadinanza. Gli spettatori saranno sorvolati dagli aerei di ieri, due rari biplano della prima guerra mondiale, e da quelli di oggi, come il nuovo Aermacchi MP346, oltre che da un elicottero della Marina destinato a supportare le esibizioni dei militari del Battaglione «San Marco».
Seguiranno poi, sempre all’arena, lancio di parà e dimostrazioni di tipo tattico da parte di specialità dell’esercito e dei carabinieri fino alle 16.30. Alle 17, di nuovo concerto della fanfara carabinieri in piazza Duomo.
Ma sull’onda lunga della memoria, venerdì 14 novembre alle 21, al teatro Dal Verme, l’Associazione nazionale carabinieri ricorderà i Caduti di Nassirya con un concerto della fanfara del 3° Battaglione carabinieri «Lombardia» e sabato15, alle 21, al teatro degli Arcimboldi, concerto-spettacolo «Non ti ricordi quel mese d’aprile» con il coro dell’Associazione Alpini di Milano e l’Orchestra filarmonica Giuseppe Verdi.