Foto: la privacy di Berlusconi si può violare, quella di Sircana no

Il settimale "Oggi" pubblica foto del Cavaliere con un gruppo di ragazze a Porto Rotondo. Bonaiuti smonta il presunto scoop di Belleri che dice: "Silvio più famoso di Sircana". Belpietro attacca: perché non pubblicò quelle del portavoce del governo?

Roma - Sircana no. Berlusconi sì. Il direttore di Oggi Pino Belleri dimostra poche idee, ma forse un pò confuse. Dopo aver buttato 100mila euro per lasciar nel cassetto le foto del portavoce del governo Prodi a "tu per tu" con un transessuale, ne ha spesi 180mila per acquistare e pubblicare (sotto la manchette "Esclusiva mondiale") alcune istantanee del leader di Forza Italia in compagnia di cinque ragazze nel parco della sua villa di Porto Rotondo in Sardegna. Titolo di copertina con i toni da tabloid scadalistico-popolare inglese: "L'harem di Berlusconi", 11 pagine di servizio, una "lenzuolata". Scoop mondiale... Lo guardi e pensi a Sircana, al portavoce unico del governo. Lui no, niente "lenzuolata". Scelta etica, in realtà due pesi e due misure.

Bonaiuti: era una giornata di festa Che dire?" è il commento sbigottito di Paolo Bonaiuti, portavoce dell'ex premier. "Quel giorno c'era il solito via vai di tutte le feste, in particolare quelle di Pasqua. Gente che va a vederlo, a salutarlo; giovani di Forza Italia, ragazze e ragazzi; simpatizzanti di Berlusconi e del partito... Le foto, come si può vedere, sono scherzose, quasi fossero messe in posa, e ci immaginiamo i sorrisi e le battute... Insomma, una visita normale in un giorno di festa, con Berlusconi contento e orgoglioso di mostrare agli ospiti le meraviglie del suo parco: i fiori, le piante, le cascate...".

Nessun mistero "Tutto all'aperto - tiene a sottolinea Bonaiuti - tutto alla luce del sole, con un mare di gente intorno, di fronte alle scorte sempre vicine a lui, di fronte ai giardinieri e al personale di servizio, di fronte a tutte le altre persone che erano presenti in quel momento e che non a caso non si è voluto far apparire nelle foto". Il portavoce dell'ex premier sottolinea la scelta non casuale delle immagini: "Si è voluto buttare tutto quanto in malizia - accusa - proponendo soltanto le foto del gruppo delle ragazze. Lascio a voi giudicare il direttore di Oggi, sia per il suo comportamento di oggi, sia per quello di ieri... E ci siamo capiti".

L'etica di Belleri "Veronica Lario e Silvio Berlusconi sono stati i primi a mettere in piazza le loro vicende sentimentali" e l'ex premier rimane "uno degli italiani più conosciuti al mondo", per questo le sue foto in dolce compagnia pubblicate da Oggi sono state pagate care, "quello che valgono" (180mila euro). Con queste ragioni il direttore del settimanale Pino Belleri, ha cercato di spiegare la sua decisione di pubblicare le foto. "Ne ho fatto una questione di contesto", si è giustificato Belleri per spiegare il diverso trattamento tra il leader di Forza Italia e il portavoce del governo, Silvio Sircana, pizzicato mentre parlava dal finestrino della sua macchina con un transessuale. Belleri "gioca" disinvoltamente sulla notorietà: Berlusconi è "incomparabilmente" più noto di Sircana. E la mitica privacy?

Belpietro: perché Belleri non ha pubblicato quelle di Sircana? "Non discuto la pubblicazione delle foto di Silvio Berlusconi in vacanza. Ovviamente, Belleri ha fatto benissimo il suo lavoro. Vorrei però chiedere al direttore di Oggi perché non ha pubblicato, dopo aver sborsato 100 mila euro, le foto di Silvio Sircana a colloquio con un trans. Allora, perché le ha comprate? Per ritirarle dal mercato, come ha ammesso lo stesso Belleri? Ma non mi risulta che imboscare le foto di un rappresentante di primo piano del governo sia il dovere di un giornalista. Anzi: è l'esatto contrario". Lo ha detto il direttore del Giornale, Maurizio Belpietro, al sito Dagospia, curato da Roberto Dagostino. "La comicità di Belleri - ha aggiunto Belpietro - tocca il massimo quando scrive: 'Queste immagini, al di là del personaggio che ritraggono, sono pubblicabili. Le altre no'. Ma sino a prova contraria, a differenza di Sircana, risulta che Berlusconi non sia oggetto di nessun foto-ricatto. Chi vuole intorbidire le acque è solo Belleri. Che non ha argomenti per rispondere - conclude il direttore del Giornale - e deve avere una coda di paglia lunga qualche chilometro. Ecco: un caso di giornalismo di cui si parlerà per anni sarà il caso Sircana, altro che le 'incredibili foto' di Berlusconi". Guarda le foto