La foto di un soldato Usa trionfa al World press 2008

Il fotografo britannico Tim Hetherington si aggiudica il primo premio, del riconoscimento assegnato ad Amsterdam. Nella foto un soldato americano stremato, che sta riposando dopo uno scontro a fuoco in Afghanistan. <strong><a href="/media.pic1?ID=359">Guarda le immagini</a></strong>

Amsterdam - Il fotografo britannico Tim Hetherington si è aggiudicato il premio World Press Photo 2007, uno dei più importanti riconoscimenti nell'ambito del fotogiornalismo, con una foto di un soldato americano stremato, che sta riposando dopo uno scontro a fuoco in Afghanistan.

La foto vincitrice La foto dell’anno selezionata dal World Press Photo e pubblicata sulla rivista Vanity Fair ritrae un militare americano appoggiato al muro di un bunker: le mani sul volto gli coprono gli occhi (nella foto). La foto è stata scattata il 16 settembre nell’enclave talebana Korengal Valley, teatro dei più violenti scontri nel Paese, tra cui l’abbattimento di un elicottero americano. E la prima missione del vincitore del World Press Photo foto dell’anno 2007 sarà tutta italiana: Hetherington sarà invitato da Pirelli a Portofino e Santa Margherita Ligure per fotografare le Regate di maggio, organizzate in collaborazione con lo Yacht Club Italiano. Come per Finbarr O'Reilly e Spencer Platt, che si erano rispettivamente aggiudicati l’edizione del 2006 e 2007, anche al vincitore dell’edizione 2008 verrà offerta la possiblità di realizzare il reportage fotografico del tradizionale appuntamento velico, da cui saranno tratti una mostra e un libro.

Getty Images, pluripremiata Il primo premio nelle categorie "Spot News Singles" e "Spot News Stories" è andato all'agenzia Getty Images, per l’immagine del fotografo americano John Moore scattata durante l’assassinio di Benazir Bhutto a Rawalpindi, in Pakistan, il 27 dicembre scorso. Getty Images conta anche una delle più ammirate foto della sua collezione: lo scatto di un gorilla morto trasportato a spalla, su una barella di legno, fuori dal parco nazionale del Virunga, nell’est del Congo. La foto, pubblicata da Newsweek, opera del fotografo sudafricano Brent Stirton ha ottenuto il primo permio in "Contemporary issues singles".

Gli scatti afgani Il fotografo ungherese Balazs Gardi, che lavora per il VII Network, si è aggiudicato il primo premio sia nella categoria "General News Singles" e "General News Stories" per le rispettive foto scattate in Afghanistan: un uomo che sorregge un bambino ferito e uno scatto in bianco e nero di un panorama di montagna intitolato "Operation rock avalanche" (Operazione valanga di sassi). Il National Geographic sbanca invece la categoria delle foto sulla natura, con il primo posto al National Geographic images per gli scatti di David di una magnifica vita marina al largo delle coste delle isole Hawaii, e secondo e terzo posto per il National Geographic Magazine.

Il ritratto di Putin Il Time ha vinto nelle categorie dei ritratti con una foto del presidente russo Vladimir Putin, scattata dal fotografo britannico "Platon". Nella categoria "News", con una foto che mostra dei guerriglieri curdi nel nord dell’Iraq, firmata dallo svizzero Philippe Dudouit. Nella categoria sportiva "Sports Action Singles", il bulgaro Ivaylo Velev vince il primo premio per l’agenzia Bul X Vision con un’immagine che ritrae Philippe Meier inseguito da una valanga nel Flaine, in Francia.