La foto tutta Pepe della discordia

E se la Alessandra Mussolini avesse detto la verità nelle tante interviste in cui ha giurato di non essere stata lei a scattare la foto della discordia a Mara Carfagna e Italo Bocchino? Era il 19 novembre e l’istantanea, pubblicata quasi in tempo reale dal sito Dagospia, ritrae i due intenti a parlare dentro l’aula della Camera. A conferma, secondo i detrattori, di una certa vicinanza tra il ministro per le Pari opportunità e il capogruppo del Fli. Per la Carfagna è la goccia che fa traboccare il vaso, tanto che di lì a qualche ora trapela la notizia secondo cui il ministro è pronto a lasciare non solo il governo ma anche il Pdl. Passato quasi un mese c’è chi giura che a scattare la foto non è stata la Mussolini ma il deputato campano Mario Pepe. Chissà, difficile avere certezze. Se non quella che anche Pepe non ha certo buoni rapporti con la Carfagna alla quale ha più volte chiesto pubblicamente di «troncare i suoi rapporti con Bocchino». Anzi, in Transatlantico sono ben noti i suoi strali contro alcune delle donne del Pdl: non solo la Carfagna ma anche il sottosegretario Laura Ravetto.