Franano i giardinetti, mamme in rivolta

Giardinetti pericolosi. Con i bambini costretti a giocare tra buchi e cedimenti del terreno. Nei giardini di via Melchiorre Gioia a Cassina de’ Pomm le mamme sono ormai all’esasperazione. A poco è servita la petizione firmata anche dai nonni del quartiere: da un anno ci sono dei veri e propri crateri, mancano i parapetti a protezione dei canali, non ci sono segnali di pericolo sulle recinzioni. Il tutto senza alternativa, perché questa è l’unica area in zona dove poter portare i bambini a giocare. Il terreno qui sta davvero sprofondando creando delle grosse voragini. Il rischio per i bambini è in agguato dietro ogni cespuglio. Non solo. Le acque della fontana artificiale sono sempre piene di spazzatura e per gli anziani non c’è neanche una panchina a disposizione tanto che sono costretti a portare le sedie da casa.
La protesta inascoltata è stata raccolta dal Consiglio di zona che ha inoltrato al Comune due interpellanze.