FRANCE TELECOM

Gli effetti del Voip, ossia la possibilità di telefonare via Internet a costi ridotti, comincia a farsi sentire. E così France Télécom ha lanciato ieri un profit warning rivedendo al ribasso le prospettive di crescita del suo fatturato che sono passate dal 5 al 3%. Sul fronte dei conti il colosso d’Oltralpe ha comunque chiuso il terzo trimestre con una progressione delle vendite del 3,8% a 12,26 miliardi, in linea con gli obiettivi. Nei primi 9 mesi l’ex monopolista ha registrato un fatturato di 35,93 miliardi, in aumento del 4,2% rispetto all’anno prima. Oltre al Voip a spingere France Télécom a ribassare il suo obiettivo per l’intero 2005 è stato anche il calo dei ricavi del settore servizi alle aziende e della filiale polacca. La società ha anche venduto la sua partecipazione del 34% in Centertel per 1,2 miliardi alla sua filiale polacca Tp. Ieri Ft ha perso in Borsa il 6 per cento.