Francesco Correggia, le opere di «Una bella giornata»

A milano, negli spazi della Galleria di Antonio Battaglia, la pittura del grande artista concettuale

Una bella giornata
La Galleria Antonio Battaglia ha inaugurato nei giorni scorsi la mostra personale di Francesco Correggia dal titolo «Una bella giornata». La mostra e' costituita da un importante nucleo di opere di grandi dimensioni, paesaggi di cielo, dove i colori caldi (rosso pompeiano, arancio, giallo), si alternano ai colori piu' freddi, (i blu, i verdi, i grigi), caratteristica del nuovo lavoro dell'artista, che approfondisce sempre di piu' la densità della pittura ad olio.
Francesco Correggia coniuga in piena armonia parola e pittura, scrittura e memoria aprendo nuovi universi metaforici e verbo visuali, generati dal pensiero filosofico e dalla riflessione sull'arte, su cui l'autore si confronta fin dalle sue prime esperienze espressive e di performance degli anni Settanta. Le parole e le frasi che Correggia imprime sulla tela hanno una costruzione volutamente imperfetta e sono determinanti in questi frammenti di paesaggio. Le opere esposte rappresentano nel loro insieme un unico progetto filosofico-visivo, dove i diversi frammenti di poesie, disseminate sulle superfici pittoriche, offrono a ciascun visitatore la possibilità di una libera interpretazione.
Francesco Correggia e' nato a Catanzaro nel 1950. Vive e lavora a Milano. Dal 1985 e' docente di Decorazione e di Problemi Espressivi del Contemporaneo all'Accademia di Belle Arti di Brera dove e' anche membro del Consiglio Accademico. Viene dall'arte concettuale e dalle performances degli anni Settanta e Ottanta. Tra le altre ha esposto alla XLV Biennale di Venezia (1993), al Palazzo della Permanente di Milano (1994), alla XII Quadriennale di Roma (1966), al Palazzo Reale di Milano (1999), Nuove Sinestesie, Galleria del Premio Suzzara, Suzzara, Mantova (2008) e a De'tournement, Venise, 53a Esposizione Internazionale d'Arte, Biennale di Venezia (2009). E' in preparazione un' importante mostra al MAON- Museo d' Arte dell'Otto e Novecento di Rende, a cura di Tonino Sicoli, che raccoglierà il percorso pittorico dell'artista a partire dagli anni Settanta fino alle opere piu' recenti.