FRANCESI/ 2

La Corte dei conti bacchetta il presidente francese Nicolas Sarkozy per i 75.000 euro spesi per i due forni «grill» sistemati a bordo dell’aereo presidenziale, il cosiddetto «Air Sarko One», e per i 130 mila euro sborsati per la gita alla grotta di Lascaux in Dordogna, la terra del foie gras, in compagnia di Carla Bruni e di suo figlio Aurelien. Nel mirino i 284.000 euro per una visita di Sarkozy a Colombey-les-Deux-Eglises, nord-est della Francia, e per i costi degli accessori spesi dalla coppia presidenziale, come le tendine elettriche oscuranti per gli oblò (2,24 milioni di euro, per Sarkozy, che non ama guardare fuori dal finestrino), fino alle porte a isolamento termico e sonoro (1 milione di euro).