Francesi più forti nei Paesi extra-Ue

Dopo aver superato, per la prima volta nel 2004, la soglia dei 2 milioni di veicoli venduti nel mondo, nel 2005 Peugeot registra un anno di consolidamento, alla fine del quale le vendite totali, tra autovetture e veicoli commerciali leggeri, hanno raggiunto 1,995 milioni di unità, in calo dell’1,6% rispetto al 2004. La ripartizione geografica delle vendite ha subito un’evoluzione da un anno all’altro: le immatricolazioni nei Paesi extra-Europa occidentale sono aumentate del 5,7% e ora rappresentano il 37% di quelle totali del marchio; in Europa occidentale, le vendite sono diminuite del 5,4 per cento. «I motivi di questa flessione - spiega una nota - sono dovuti essenzialmente a fattori congiunturali». Il 2006, intanto, sarà caratterizzato da un evento importante, con il lancio della 207, elemento principale dell’offerta di Peugeot nel segmento B (utilitarie), con la 107 )realizzata in joint venture con Toyota), con la 107, la 1007 e con la 206, che continua la sua carriera commerciale. Sulla 207 il direttore generale della casa francese, Frederic Saint-Geours, ha detto di prevedere vendite nell’ordine di 500mila unità nel 2006, tante quante sono attualmente quelle della 206 in un anno nel mondo. Nei prossimi mesi saranno anche presentate la 206 prodotta in Cina, e presto anche in Malesia, e la 206 sedan fabbricata in Iran.