In Francia Ecco il braccialetto elettronico per i mariti violenti

Un braccialetto elettronico per sorvegliare a distanza il partner o il marito violento. È l’idea del ministro della Giustizia francese Michèle Alliot-Marie, che la prossima settimana dovrebbe presentare in Parlamento questo nuovo dispositivo - già adottato in Spagna - per contrastare le violenze domestiche. Questo sistema, che dovrebbe applicarsi anche agli ex-mariti, potrebbe entrare in vigore in Francia «entro la fine del primo semestre» 2010, ha detto da parte sua il segretario di Stato alla famiglia Nadine Morano. «È urgente occuparsi delle donne vittime di violenza», dice ancora la Morano in un’intervista pubblicata oggi sul quotidiano Le Figaro, nel giorno in cui l’Assemblea nazionale si appresta ad esaminare un pacchetto di legge per aumentare la sicurezza delle donne vittime di violenze e soprusi. Un vero e proprio arsenale di norme che prevede, tra l’altro, anche la criminalizzazione delle molestie psicologiche.