In Francia L’anti autovelox ora è vietato Scatta la rivolta

Fabbricanti di rilevatori di autovelox sul piede di guerra in Francia, dopo l’annuncio del governo di un imminente divieto di utilizzo degli strumenti, capaci di indicare a un guidatore la presenza di radar per il controllo della velocità. I rappresentanti del settore, che dà lavoro a oltre 2.000 persone, stanno portando a termine la procedura per la creazione di un’associazione di categoria. In base alle nuove regole, chi verrà sorpreso alla guida con un rilevatore di autovelox acceso rischierà fino a 1.500 euro di multa e sei punti in meno sulla patente. Pene ancora più pesanti per i fabbricanti, o i rivenditori, dei gadget da cruscotto: fino a due anni di prigione e 30.000 euro di ammenda.