Francia, morta donna dal volto sfigurato

Chantal Sebire, 52 anni, con il volto sfigurato da un raro tumore, aveva conquistato
l’attenzione dei media nel suo tentativo di vincere la causa per ottenere il diritto all'eutanasia, poi negatole dal tribunale di Digione

Digione - Una donna francese affetta da un cancro incurabile che l’aveva sfigurata è stata trovata morta ieri, due giorni dopo che un tribunale aveva respinto la sua richiesta di eutanasia, ha detto una fonte vicina al governo. Chantal Sebire, 52 anni, con il volto sfigurato da un raro tumore, aveva conquistato l’attenzione dei media e la compassione di molti francesi nel suo tentativo di vincere la causa e costituire un precedente legale per pazienti che, come lei, cercano di mettere fine alle proprie sofferenze.

Un tribunale di Digione lunedì aveva stabilito che Sebire non potesse essere aiutata da un medico a morire, perché la legge considera il suicidio assistito un reato. Per il momento non ci sono dettagli sulle cause della morte di Sebire, di cui ha dato notizia per primo il sito web del quotidiano regionale Le Bien Public. Secondo la fonte, la donna è stata trovata morta nella sua abitazione vicino a Digione.