Francia, operai liberano manager della Caterpillar

Riparte la trattativa tra lavoratori e azienda sui 733 licenziamenti
dello stabilimento di Grenoble. Decisivo l'intervento di Sarkozy che
appoggia l'azione sindacale e decide di partecipare al tavolo come mediatore. Esulatno i dipendenti

Grenoble - Liberati i cinque manager. Gli operai della Caterpillar hanno accettato di "rilasciare" i dirigenti dell’azienda, sequestrati da più 24 ore, per consentire la ripresa di negoziati sul piano di ristrutturazione. Lo hanno riferito fonti sindacali. Cruciale il ruolo giocato dal presidente Sarkozy cheha accettato disedersi al tavolo insiemen a lavoratori e imprese.

Sarkozy decisivo Dopo aver passato la scorsa notte in fabbrica, dormendo sulla moquette di un ufficio della direzione, i manager sono stati liberati alle 11, per consentire la ripresa dei negoziati sul piano di ristrutturazione aziendale che prevede 733 licenziamenti. A sbloccare la situazione ha contribuito l’annuncio del presidente Nicolas Sarkzoy, che, in partenza per il G20 di Londra, ha annunciato che avrebbe ricevuto gli operai della Caterpillar e promesso di salvare lo stabilimento, che dà lavoro complessivamente a Grenoble a 2.800 persone. Il presidente ha anche osservato che in Francia ci sono "organizzazioni sindacali perfettamente responsabili". "Salverò lo stabilimento" ha promesso Sarkozy, sottolineando che "Caterpillar è un impresa che produce macchine per cantieri, lavora in particolare per gli Stati Uniti, e ha una caduta della domanda dell’80%".

La trattativa I negoziati sul piano di ristrutturazione della Caterpillar si terranno al dipartimento del lavoro di Grenoble. All’incontro con i sindacati parteciperanno dirigenti della sede europea del gruppo, a Basilea, e della sede americana, e rappresentanti dello Stato francese. "La direzione ha accettato di pagarci i tre giorni di sciopero, è un fatto storico" ha detto Pierre Piccarreta, delegata Cgt. Inoltre, la direzione di Caterpillar "ha accettato il ritorno immediato dei negoziati sull’indennità di disoccupazione parziale e in cambio ha chiesto la sospensione dello sciopero".