La Francia "passeggia" con le Far Oer: 6 a 0

Nonostante l'odissea per raggiungere l'arcipelago nordico i Bleus finiscono l'incontro con un punteggio tennistico

Torshavn - Tutto facile per la Francia contro le Far Oer: più difficile arrivare sul campo che battere i volenterosi dilettanti isolani, contro cui invece molto faticò l'Italia di Donadoni. Le avventure per arrivare in aereo nell'arcipelago nordico avrebbero dovuto stancare o deconcentrare i bleus: il maltempo con nebbia e vento ha reso difficoltoso l'atterraggio dei francesi, tanto che Henry e soci sono arrivati in pratica all'ultimo momento dopo una sosta notturna in Norvegia. I bleus dal check-in agli spogliatoi: chi pensava ad una Francia scombussolata si è ricreduto presto.

In 2' Domenech ha risolto la pratica Far Oer, aiutato in questo anche da un erroraccio della terna sammarinese sul primo gol della giornata, con Anelka in fuorigioco sul tap in vincente. Regalo vero del giovane arbitro di S.Marino Gabriele Rossi, che ha diretto la gara al posto della terna turca che non è mai arrivata nelle Far Oer per gli stessi problemi meteo della Francia. Il ko solo 1' dopo, con un tiro a girare di Henry. Per Henry si tratta del gol numero 41 in maglia blu della nazionale e con questa marcatura eguaglia il record di Michel Platini. Sul 2-0 gara in discesa. Nella ripresa entra Benzema che tanto per gradire timbra il 3-0 dopo soli 3'. Al 19' bella punizione a girare di sinistro di Rothen per il 4-0, poi altro tap in di Benzema al 34'. Sul 5-0 la gara sembra finita, poi un contropiede mette l'altro ragazzo d'origine maghrebina Ben Arfa di chiudere con punteggio tennistico.