Francia, sette morti nell'incendio di un centro immigrati

Tragedia a Digione, nella notte va a fuoco un centro per lavoratori immigrati: sette vittime e quattro feriti gravi. Le fiamme sono partite da un cestino per rifiuti all'esterno della struttura e si è propagato all'edificio di nove piani

Lione - Sette persone sono morte e quattro sono rimaste gravemente ferite la notte scorsa a causa di un incendio scoppiato in un centro per lavoratori immigrati a Digione, nella Francia centro-orientale. L’incendio è scoppiato poco prima dell’1 e 30 in un cestino di rifiuti all’esterno della struttura di nove piani e si è poi propagato rapidamente all’edificio. I vigili del fuoco hanno precisato che 130 persone sono rimaste leggermente ferite, la maggior parte intossicate dal fumo.

Quando i vigili sono giunti sul posto, dieci minuti dopo la chiamata, le fiamme si erano già propagate e gli immigrati erano nell’impossibilità di lasciare l’edificio da soli a causa del fumo. "Alcune persone si sono gettate dalla finestra" ha detto un responsabile dei vigili senza precisare se si tratti delle persone che sono morte. Le cause dell’incendio sono in corso di accertamento