Francia sull’orlo della paralisi

Dopo le manifestazioni di protesta che sabato hanno portato circa un milione e mezzo di persone in piazza in tutta la Francia, i sindacati hanno dato un ultimatum al governo perché ritiri il provvedimento sul contratto di primo impiego: «Il governo ha 48 ore di tempo per decidersi». Altrimenti, minacciano, si andrà ad un’escalation delle proteste fino allo sciopero generale. Il luogo simbolo della rivolta - l’università della Sorbona - resterà chiuso «sino a nuovo ordine» mentre 84 università francesi sono occupate o segnate da agitazioni. A Parigi le forze dell’ordine hanno arrestato 156 persone.