In Francia Tele 2 fa l’operatore mobile virtuale

da Milano

La Francia ha il suo operatore mobile virtuale. Si chiama Tele2 Mobile e segna il debutto sul mercato della telefonia cellulare dell’operatore svedese che per il momento ha operato soltanto nella fonia fissa. Il lancio ufficiale è avvenuto il 17 giugno facendo diventare Tele2 il quarto operatore mobile francese ed il primo virtuale grazie ad un accordo con Orange.
In pratica Tele2 utilizza la rete di telefonia mobile Orange che è di France Telecom, offrendo servizi con il proprio marchio. Ci sono sim card dedicate e piani tariffari convergenti con il servizio di telefonia fissa ed Internet. L’offerta di Tele2 Mobile si basa su tre profili prepagati a forfait: 30 minuti, un'ora e due ore di conversazione verso i numeri nazionali fissi e mobili di qualsiasi operatore. Il canone mensile per le offerte è di 9,85, 14,85 e 21,85 euro al mese (cioè 32,8 centesimi al minuto, 24,75 cent/min e 18,2 cent/min), senza scatti alla risposta e con tariffazione a secondi. L’attivazione della sim costa 15 euro. Aggressivo il prezzo degli Sms: 9 cent a messaggio, il più basso sul mercato francese. I clienti che oltre alla sim Tele2 vogliono anche un telefono cellulare, possono avere il Nokia 6610i pagando 14 euro al mese (per il forfait 30 minuti), 19 euro al mese (60 minuti) e 26 euro al mese (due ore) per 24 mesi. Insomma l’offerta è aggressiva ma non imperdibile. In Italia infatti ci sono tariffe che permettono di pagare 19 ma anche 11 centesimi al minuto. Il vantaggio di Tele2 è che offre tariffe di facile comprensione senza diversità tra le chiamate in ora di punta e le altre. Inoltre non c’è lo scatto alla risposta che penalizza parecchio le chiamate brevi. Anche la filiale italiana di Tele2 vorrebbe lanciare il servizio. Ma nel nostro paese non è ancora permesso concedere licenze per eventuali operatori virtuali. Le società che sono già presenti nel settore mobile sono infatti molto contrarie all’idea perché temono una cannibalizzazione delle tariffe.
L’amministratore delegato di Tele2 in Italia Andrea Filippetti però non dispera: spero che presto l’Authority italiana prenda in esame la situazione.