Francia, vince 10 milioni di euro e salva la ditta in cui lavora

Un camionista sbanca alla lotteria e compra l'azienda in cui lavorava. Ripiana i debiti e toglie dalla cassa integrazione 14 operai. E assume pure il suo ex capo
<br />

Parigi - La sua vita è cambiata il 4 settembre scorso. A chi non succede se vince dieci milioni di euro alla lotteria? Il figlio di un operaio che diventa miliardario e che salva la sua impresa dal fallimento. Sembra una sceneggiatura di un film, ma è pura realtà. E' successo in Normandia ad Alexander, uomo di 50 anni , che ha riscritto la sua storia. E anche quella di 14 operai. Perché il fortunato vincitore è l'unico in grado di salvare dalla bancarotta l'impresa dove lavorava come camionista, una ditta di trasporti nel Calvados.

Il salvataggio E così non ci pensa due volte, la acquista, sborsa centinaia di migliaia di euro per salvarla, paga tutti i debiti e la riporta in un attimo in attiva. Nessun cassaintegrato e camion di nuovo sulla strada. "L’ho presa per evitare che 13 o 14 persone si ritrovassero disoccupate", ha dichiarato il filantropo neopresidente della società al quotidiano francese Le Paresien. Lo slancio di generosità non ha limite. E il protagonista della vicenda decide di salvare anche il suo ex capo. Altro che vendetta o rancori da subordinazione. A lui offrirà nuovi incarichi e mansioni da svolgere. "Mi ha fatto pena, gli ho detto di restare...", commenta scherzosamente il nuovo boss.

Parsimonioso "Il trasporto è la mia vita, non si decide di smettere così dal giorno all'indomani", ha detto il nuovo capo. Un uomo che ha la testa sulle spalle e che progetta di sviluppare la società e di creare nuovi posti di lavoro. A una condizione però: "Se vedo che nel futuro perdo troppi soldi, mi fermo". Difficile però perdere 10 milioni di euro...