Franco Neri debutta al cinema

Ilaria Dotta

da Torino

Franco Neri, attore comico lanciato da Zelig (quello del tormentone «Franco, oh Franco»), si prepara a debuttare sul grande schermo. Proprio in questi giorni, infatti, si gira a Torino Sono tornato al Nord, la commedia che Neri ha scritto a quattro mani con Franco Diaferia, cui è affidata la regia. «La pellicola uscirà nelle sale il 2 dicembre», annuncia l'attore.
Le riprese, invece, dovrebbero concludersi già entro una settimana. Nel film, Franco è un calabrese deciso a imitare lo zio che ha fatto fortuna al Nord. Per questo, parte per Torino, dove scoprirà l'inconsistenza della ricchezza vantata dallo zio Spampinato (Gilberto Idenea). Dopo varie, rocambolesche avventure - tra un tentativo di rapina in banca e la promessa di una ricca eredità - Franco decide, frastornato dagli usi e costumi della «gente del nord» (la signora Pautasso, interpretata da Margherita Fumero, il notaio Andrea Lionetti e la sua bella figlia Penelope, Carla Paneca), di tornarsene a casa. Per diventare un ferroviere come suo padre. Non prima, però, di aver conosciuto Gaetano, il torinesissimo strozzino cui dà il volto lo stesso Neri.
Insomma, di grandi novità rispetto al divertente personaggio di Zelig, sembrerebbero non essercene. Eppure è lo stesso Neri ad assicurare che «il Franco che si vedrà al cinema non sarà affatto lo stesso della tv. In comune avranno soltanto il fatto di essere entrambi calabresi emigrati nel nord Italia».
Il film, realizzato con il patrocinio del Comune di Torino e il sostegno della Film Commission Torino Piemonte, è prodotto da Stan Srl per Cineville Entertainment.