A Francoforte acquisti su Sap

Il tentativo di sostenere i livelli di quotazione a New York è durato poco più di un’ora, con gli indici che hanno esordito in rialzo intorno allo 0,5%; rialzo poi rientrato, dopo la pubblicazione del dato relativo alle vendite delle case esistenti che, in dicembre, hanno registrato un calo del 5,7%. A sostenere le quotazioni le notizie di scalate societarie, come l’acquisto di Pixar (più 1,6%) da parte di Disney; mentre nessun effetto si è avuto dalla notizia della vittoria di Boston Scientific (meno 2,2%) per il controllo di Guidant, che perde il 2,1%. Ferme Caterpillar (più 2,5%) sui risultati di bilancio. Nei titoli tecnologici in calo Apple (meno 3%), ma debole anche Google, che arretra dell’1,6%. Chiusure in positivo in Europa, con Francoforte in rialzo dell’1,7% grazie all’exploit di Sap (più 10,3%), ma sostenute anche banche e auto, due comparti in evidenza anche a Parigi. A Londra in evidenza Boc (più 4,9%) dopo il rifiuto dell’offerta della tedesca Linde.