A Francoforte penalizzata Basf

I rendimenti al rialzo dei titoli del Tesoro Usa e i timori che i tassi di interesse possano crescere ulteriormente hanno penalizzato il mercato azionario di New York. Tra i titoli in rosso Whole Foods perde circa il 4%, mentre nel settore delle utilities Exelon cede oltre il 3% ed Fpl Group il 2,7%. Abbastanza resistenti le blue chip e i petroliferi. Il cambio di rotta dei mercati si è avvertito anche in Europa, con Francoforte che arretra di oltre il 2%, mentre Parigi e Londra «correggono» intorno al’1,5%. Sulla piazza tedesca penalizzate le blue chip Basf (meno 4,1%), Tui (meno 4%) e Deutsche Boerse (meno 3,8%); giù a Parigi Renault (meno 4%), Accor (meno 3,8%) e Thales (meno 3,6%), mentre a Londra i minerari guidano il ribasso del listino.