Frasca indagato anche a Milano

Francesco Frasca, già capo della vigilanza di Bankitalia durante la gestione Fazio, è iscritto nel registro degli indagati con l’ipotesi di aggiotaggio nell’ambito dell’inchiesta milanese sulla scalata ad Antonveneta da parte di Bpi. L’ex dirigente risulta indagato anche dalla procura di Roma, sempre nella vicenda Antonveneta, per abuso d’ufficio. Lo si apprende da fonti vicine a palazzo di giustizia. Frasca e l’ex governatore della Banca d’Italia, Antonio Fazio, anch’egli indagato a Milano, a quanto si è appreso dovrebbero essere interrogati dai magistrati milanesi la prossima settimana in vista della chiusura del filone di indagini concernenti il reato di aggiotaggio. L’ex governatore di Palazzo Koch è indagato dal settembre scorso per insider trading, ma con ogni probabilità, nell’invito a comparire che riceverà per l’interrogatorio, sarà inserita anche l’accusa di aggiotaggio, contestata a Frasca. L’interrogatorio di Fazio davanti ai Pm milanesi era stato originariamente programmato all’inizio di questa settimana ma è slittato, secondo quanto si è saputo, proprio per questioni legate alla definizione dell’invito a comparire e all’intenzione dei giudici di ascoltare anche l’ex responsabile dell’area vigilanza di Palazzo Koch.