Le frasi chiave del presidente

Washington - Ecco le frasi più significative del discorso al Paese pronunciate dal presidente Usa, George W.Bush.
Il ritorno dei militari "Grazie all’entità del successo che registriamo in Iraq, possiamo cominciare a riportare i militari a casa". "Ho accettato le raccomandazioni del generale (David) Petraeus", favorevole al ritorno di 5.700 soldati entro Natale e a una riduzione entro luglio da 20 a 15 brigate".
Il successo dell'offensiva "L’offensiva militare funziona". "I nostri comandanti hanno sferrato una serie di operazioni per stanare i terroristi e i miliziani dalle loro roccaforti".
Il progresso politico "Questi passi in avanti sono... un tributo al governo iracheno che ha deciso di fare i conti con i fondamentalisti: ora il governo iracheno deve adottare la stessa determinazione per raggiungere la riconciliazione. Il governo non ha raggiunto i suoi obiettivi legislativi e ho insistito perchè cerchino di farlo". "Il principio che guida le mie decisioni sul livello delle truppe in Iraq è il ’ritorno con successò: maggiore sarà il successo, più alto sarà il numero dei soldati che potranno tornare".
La sua visione sul successo in Iraq "La conquista di un Iraq libero è cruciale per la sicurezza degli Stati Uniti. Un Iraq libero non offrirà ad al-Qaeda un rifugio sicuro. Un Iraq libero neutralizzerà le ambizioni distruttive dell’Iran. Un Iraq libero sarà un esempio per i popoli di tutto il Medio Oriente. Un Iraq libero sarà nostro alleato nella lotta contro il terrorismo". "Se falliremo, al Qaeda avrà nuovi santuari, l’Iran si approfitterà del caos, i terroristi potranno controllare un’area chiave della produzione energetica mondiale".