Il fratello «Omaggio a Sara Un rifugio per cani con il suo nome»

Per ricordare sua sorella Sara, Claudio Scazzi, pensa all’amore delle sorella per i cani. E così, per ricordare la sorella, vorrebbe che fosse realizzato ad Avetrana un rifugio per cani abbandonati. Lo riferiscono alcuni amici del ragazzo. «Sara - ha detto Claudio agli amici - era molto attenta a questo problema e quando poteva aiutava i cani randagi dando loro da mangiare e portandoli spesso in giro». Uno di questi, un meticcio molto simile a un pastore tedesco, accompagnava sempre la quindicenne nei brevi tragitti che Sara percorreva per andare da casa sua a quella della cugina, Sabrina Misseri pra accusata di aver partecipato all’omicidio della ragazzina. Dal giorno della scomparsa della giovane, trascorre lunghe ore davanti al garage di casa Misseri, quasi attenda il ritorno di quella sua amica con i capelli biondi che gli faceva sempre le coccole.