Frattini contro Amato «Fate più controlli»

Il vicepresidente della Commissione Ue, Franco Frattini, esprime la propria contrarietà «a cambiare le regole dell’accordo di Schengen», rispondendo al ministro dell’Interno Giuliano Amato che ha sottolineato la necessità di perfezionare le norme europee sul movimento delle persone, magari anche gli accordi di Schengen. Frattini, in un’intervista a Radio Radicale, spiega di essere invece «favorevole senza bisogno di una legge, una volta abolite le frontiere, ad aumentare i controlli di polizia sul territorio».